Tutela marchi e proprietà intellettuale

Le attività di tutela dei Marchi e della Proprietà Intellettuale sono presidiate attraverso Indicam, Istituto di Centromarca per la lotta alla contraffazione. 

Indicam rappresenta oltre 150 aziende, associazioni, enti, studi professionali e organizzazioni impegnati nella lotta alla contraffazione dei Prodotti di Marca.

 

L’Istituto è attivo in Italia e internazionalmente: 

  • Attraverso lo studio e l'approfondimento dei pericoli della contraffazione.
  • Con la diffusione di una cultura anticontraffazione fra gli operatori, le pubbliche autorità, il grande pubblico.
  • Adoperandosi per un miglioramento delle disposizioni legislative anticontraffazione e per una loro più efficace applicazione.
  • Coadiuvando Forze dell'ordine, Magistratura e gli altri rami della Pubblica Amministrazione direttamente impegnati nella lotta anticontraffazione.
  • Promuovendo operazioni collettive di investigazione fra i propri associati.
  • Cooperando con le nostre Autorità Diplomatiche per la protezione dei Marchi italiani all'estero.

 

In particolare l’attività interessa: 

I. Importazioni parallele (con Indicam e Aim - Associazione Europea dell'Industria di Marca)

  • Mantenimento "esaurimento comunitario"*.
  • Interventi su e con Presidenza del Consiglio / dipartimento Politiche Consumatore.
  • Monitoraggio attività Europarlamento.

* Le attuali disposizioni che consentono la libera circolazione delle merci all'interno dell'Unione, ne vietano l'ingresso se questo non avviene con il consenso del titolare del marchio o di un suo licenziatario ("importazioni parallele"). Tale dottrina è chiamata "esaurimento comunitario", poichè considera esauriti i diritti dei titolari di un marchio sui propri prodotti, una volta che il prodotto sia stato ceduto all'interno della comunità.
Non si ha esaurimento, invece, se il prodotto è di provenienza extra - comunitaria.
Un forte movimento, appoggiato dagli operatori della distribuzione e , a livello politico, dai governi dei paesi nordici, dell'Olanda e dell'UK, ripropone periodicamente la liberalizzazione di questa disposizione (tecnicamente, il passaggio ad un regime di "esaurimento internazionale").
Centromarca, in coordinamento con AIM, ha operato per evitare l'abolizione dell'esaurimento comunitario che protegge i prodotti di marca da importazioni parallele da paesi a basso costo del lavoro.
Centromarca - attraverso Indicam e AIM - si sta battendo a Bruxelles perché le importazioni parallele siano altresì oggetto di blocco doganale all'ingresso nello Spazio Economico Europeo, cosa esclusa dal Regolamento Doganale attualmente in vigore.

II. Repressione penale della contraffazione (con Indicam)

a) Repressione della contraffazione

  • Criteri interpretativi codice penale in tema di Priorità Intellettuale.
  • Interventi sulle procure / procure generali.
  • Accordo con il Comando Generale della Guardia di Finanza per lo scambio di informazioni e l'impostazione di campagne repressive
  • Memorandum d'intesa con l'Agenzia delle Dogane per l'accesso diretto da/per il database doganale e la sorveglianza anticontraffazione sui marchi degli associati Indicam.
  • Corsi di aggiornamento per ufficiali di Polizia Giudiziaria ed interforze. 

b) Diffusione di una cultura di rispetto della Proprietà Intellettuale

  • Interventi e proposte legislative.
  • Presenza ai tavoli ministeriali e interassociativi pertinenti.
  • Presenza di un proprio Rappresentante nel Centro Nazionale Anti Contraffazione (CNAC).
  • Attività a livello governativo e media, per il chiarimento delle problematiche (separate) di sostegno al made in Italy / contrasto della contraffazione.
  • Comitato di Indirizzo dell’Osservatorio Provinciale per la lotta alla contraffazione (Torino).
  • Elaborazione di un piano anticontraffazione e di diffusione della cultura della P.I. proposto a livello governativo.
  • Interventi per la salvaguardia degli IPR (Diritti di Proprietà Intellettuale) in ambito internet.
  • Partecipazione a WGs OHIM ed ai lavori dell’Osservatorio OHIM.

III. Contrasto alla contraffazione online (con Indicam)

  • Revisione delle direttive europee e-Commerce ed Enforcement (tutela della Proprietà Industriale e Intellettuale) con particolare riguardo alle tematiche della contraffazione sul web.
  • Elaborazione di voluntary agreements e best practices sul tema – Carta Italia (Indicam, MiSE e Netcomm).