News

Centromarca - associazione italiana dell'industria di marca

Comunicato stampa

Mutti (Centromarca): “In un contesto di costi industriali crescenti e perdita del potere d’acquisto delle famiglie sono indispensabili interventi urgenti su Iva, cuneo fiscale e prezzo del gas”


«L’incremento dei costi degli input produttivi supera il 20%. L’inflazione al consumo è al 6%. È evidente che le industrie del largo consumo hanno scaricato parzialmente a valle gli aumenti registrati in questi mesi. Il protrarsi di questa dinamica di sofferenza dei conti economici non potrà naturalmente essere senza conseguenze sulle prospettive del tessuto produttivo». Intervenendo oggi al convegno “Confini Instabili – Scenari geopolitici, effetti sociali ed economici, opzioni per il Paese e l’Industria di Marca”, Francesco Mutti, presidente di Centromarca, ha focalizzato l’attenzione sugli effetti negativi dell’inflazione importata, auspicando provvedimenti del Governo e dell’Ue a sostegno delle imprese e della domanda.

 

«Il quadro sociale sta tenendo», ha rilevato, «ma guardiamo con preoccupazione allo scenario che potrebbe profilarsi il prossimo autunno, in un contesto di costi industriali crescenti cui si affianca la perdita di potere d’acquisto delle famiglie». Centromarca avanza proposte precise, ribadendo l’urgenza di interventi come la sospensione dell’Iva sui beni di largo consumo, il taglio del cuneo fiscale e l’introduzione a livello Ue di un tetto al prezzo del gas. «Salvaguardare la domanda è indispensabile», ha concluso Mutti, «perché un’economia non cresce se i consumi flettono o si fermano. In gioco c’è la competitività del Paese, da cui dipendono la capacità di creare occupazione, attrarre investitori, generare benessere».

 

All’incontro promosso da Centromarca sono intervenuti: Paolo Mieli, (giornalista e saggista), Romano Prodi (presidente Fondazione per la Collaborazione tra i Popoli), Mario Monti (presidente Università Bocconi), Ferruccio de Bortoli (editorialista Corriere della Sera).

Le considerazioni hanno animato una tavola rotonda cui hanno preso parte: Gianpiero Calzolari (presidente Granarolo), Fulvio Guarneri (presidente Unilever Italia e Middle Europe Cluster Leader) e Dario Rinero (ceo Lifestyle Design). Le conclusioni dei lavori – cui hanno assistito i capi d’azienda delle più importanti Industrie di Marca alimentari e non food presenti in Italia – sono state curate da Bruno Tabacci, sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei Ministri.

 

Per informazioni: relazioni.esterne@centromarca.it

| Tutte le news |